Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Elezioni Europee – Espressione del voto in Italia per iscritti AIRE e residenti temporanei

cartolina numero 4

Ai sensi dell’art. 38 della Legge 18/1979, gli elettori residenti e iscritti all’AIRE possono esprimere il voto presso la sezione elettorale del Comune italiano nelle cui liste sono iscritti, purché non abbiano optato per il voto a favore dei candidati spettanti al Paese UE di residenza, né abbiano già espresso il proprio voto presso il Consolato Generale.

Tale procedura trova applicazione anche nei confronti degli elettori temporaneamente all’estero per studio o lavoro e dei loro familiari conviventi che, pur avendo presentato richiesta per votare presso le sezioni elettorali istituite dalle autorità diplomatico-consolari ed essendo stati conseguentemente inseriti negli appositi elenchi, abbiano invece successivamente deciso di rientrare in Italia per il voto.

Gli elettori intenzionati ad avvalersi della possibilità in parola, dovranno comunicarlo al Sindaco del Comune nelle cui liste elettorali sono iscritti entro il giorno precedente quello della votazione.

Il Sindaco darà atto di tale comunicazione in calce al certificato elettorale spedito dal Ministero dell’Interno all’indirizzo di residenza estero. Pertanto, l’elettore dev’essere in possesso del proprio certificato elettorale.

Gli elettori che, entro il 4 giugno 2024, non avranno ricevuto al proprio domicilio il certificato elettorale, potranno richiederne un duplicato scrivendo a: capodistria.consolare@esteri.it.