Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Documenti di viaggio

 

Documenti di viaggio

CARTA D'IDENTITÀ

Le Rappresentanze consolari abilitate (attualmente solo gli Uffici consolari italiani nei Paesi dell’Unione Europea e quelli in Svizzera, Norvegia, Principato di Monaco, San Marino e Santa Sede - Città del Vaticano) possono rilasciare la carta d'identità cartacea esclusivamente ai cittadini italiani regolarmente residenti nella propria circoscrizione consolare, registrati nello schedario consolare e i cui dati anagrafici siano già presenti nella banca dati A.I.R.E. (Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero) del Ministero dell'Interno.
La carta d’identità elettronica non viene rilasciata all’estero.

Il rilascio della carta d'identità è sempre subordinato al nulla osta da parte del Comune italiano di iscrizione AIRE. Il rilascio del documento all’estero, dunque, non è a vista.
Resta ferma la possibilità di richiedere la carta d’identità in Italia presso il proprio Comune di iscrizione AIRE.

Il Decreto-legge 70/2011 (convertito in legge n. 106/2011), ha eliminato il limite minimo di 15 anni di età per il rilascio della carta di identità. A partire da maggio 2011, pertanto, essa può essere richiesta fin dalla nascita.

1. VALIDITÀ TEMPORALE

La validità della carta d’identità varia a seconda all'età del titolare ed è di:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Il Decreto-legge del 25 giugno 2008, n.112 (convertito in legge 133/2008) ha esteso la validità decennale anche alle carte d'identità in corso di validità alla data del 26 giugno 2008: tali carte possono, quindi essere prorogate per ulteriori 5 anni.

N.B. In relazione a quest’ultimo punto, si fa presente che a fronte dei ripetuti disagi determinati dal mancato riconoscimento da parte di alcuni Paesi delle carte di identità valide per l’espatrio prorogate (cartacee rinnovate con il timbro o  carte elettroniche rinnovate con un certificato),  il Ministero dell'Interno ha emanato la  Circolare n. 23 del 28.7.2010,  con la quale ha comunicato che i possessori di carte di identità rinnovate o da rinnovare possono richiederne la sostituzione con nuove carte d'identità, la cui validità decennale decorrerà dalla data di rilascio del nuovo documento.

2. MODALITÀ DI RICHIESTA E DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

La richiesta può essere presentata personalmente all’Ufficio consolare competente per territorio oppure per posta. Per le specifiche modalità di richiesta (trasmissione via fax, mail, ecc.) si suggerisce di visitare il sito web dell’Ufficio consolare.

A. DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE:

  • formulario di richiesta della carta d’identità, debitamente compilato e sottoscritto dall'interessato; 
  • esibizione di un documento di riconoscimento ai sensi del D.P.R. 445/2000;
  • 4 fototessera a colori, recenti ed uguali tra di loro, che riproducono il soggetto a mezzo busto e a capo scoperto, non di profilo e con gli occhi ben visibili;
  • ricevuta del pagamento del costo del documento;
  • nel caso in cui il richiedente abbia figli minori di 18 anni, atto di assenso al rilascio da parte dell’altro genitore, a prescindere dallo stato civile del richiedente (celibe/nubile, coniugato, separato o divorziato);
  • nel caso in cui il richiedente sia un minore di 18 anni, atto di assenso di entrambi genitori;
  • nel caso in cui il richiedente sia un minore di 18 anni nato all'estero è necessario presentare al Consolato competente – che provvederà alla trascrizione in Italia - l’atto di nascita, tradotto e legalizzato (o munito di apostille) oppure, ove previsto, il certificato su formulario plurilingue.

Attenzione: le nuove disposizioni prevedono che i minori di 14 anni che si recano all'estero non accompagnati da uno dei genitori o da chi ne fa le veci siano muniti di una dichiarazione che riporti il nome della persona, dell'ente o della compagnia di trasporto cui il minore è affidato, rilasciata da chi può dare l'assenso, convalidata dalla Questura o dalla autorità consolare.

Per quanto riguarda invece i minori di 14 anni che si recano all'estero con i genitori, si consiglia di munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore (es. certificato di nascita con indicazione di paternità e maternità, la nomina a tutore, il certificato di iscrizione negli schedari consolari da cui risulti la composizione del nucleo familiare, ecc.).

A partire dal 24 gennaio 2012, data di entrata in vigore del decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1, la carta di identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore ai quattordici anni può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. Ove la carta di identità riporti il nome dei genitori o di chi ne fa le veci, non è necessario munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore.

3. COSTO

Il costo del documento è di:

  • € 5,61 euro in caso di primo rilascio o rinnovo;
  • € 10,77 euro in caso di duplicato per furto o smarrimento.

4. RITIRO DELLA CARTA D’IDENTITÀ

Il ritiro della carta d’identità dovrà essere effettuato sempre personalmente in quanto il funzionario preposto dovrà procedere all’identificazione del titolare, il quale dovrà contestualmente firmare il documento e il cartellino per la Questura competente e per gli atti dell’Ufficio consolare.

 

PASSAPORTO

L'ISTANZA PUÒ ESSERE PRESENTATA:
A. per corrispondenza (i moduli possono essere scaricati alla voce In linea con l’utente - Modulistica ed è indispensabile comunicare recapito telefonico e/o di posta elettronica);
oppure
B. allo sportello, presso questa Sede, negli orari di apertura al pubblico.

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA:
1) modulo di “richiesta passaporto per maggiorenni”, compilato e sottoscritto ove previsto; nel caso in cui il richiedente abbia figli minori, l’istanza dovrà essere corredata anche dall’“atto di assenso all’emissione” compilato e sottoscritto dall’altro genitore, il/la quale dovrà allegare copia del proprio documento di identità, compresa la pagina ove sia visibile la firma;
oppure
modulo di “richiesta passaporti per minorenni”, che dovrà essere compilato e sottoscritto da entrambi i genitori ove previsto, ed essere corredato delle copie dei documenti di identità dei genitori, comprese le pagine ove siano visibili le firme;
2) due fotografie formato tessera. Per i minori di 12 anni la richiesta deve essere corredata da due foto di cui una autenticata o, in alternativa, è necessaria la presenza del minore al momento della presentazione della domanda;
3) fotocopia di un documento di identità (passaporto, carta d’identità e/o documento sloveno);
Si rammenta che, qualora l’Ufficio ricevente lo ritenesse opportuno, verrà richiesta ulteriore documentazione ad integrazione dell’istanza.

RILASCIO E CONSEGNA DEL PASSAPORTO:
Per le richieste passaporto maggiorenni e minorenni che abbiano compiuto i 12 anni:
Completata la fase procedurale di istruzione, e comunque entro 30 giorni dalla presentazione dell’istanza l’Ufficio Passaporti fisserà un appuntamento (via e-mail o con lettera postale) per la rilevazione delle impronte digitali e la consegna del passaporto. In tale contesto potranno essere consegnate le due fotografie (ad es. se l’istanza è stata anticipata via e-mail) e dovrà essere effettuato il pagamento in contanti (cfr. tabella tariffe consolari).
Al momento del ritiro del nuovo libretto è necessario riconsegnare l’eventuale precedente passaporto in proprio possesso, che verrà annullato e restituito al titolare. Qualora il precedente passaporto sia stato rubato o smarrito, occorrerà presentare la relativa denuncia al momento delle presentazione della domanda.
Il documento avrà una durata complessiva di 10 anni, e riporterà una tassa governativa per un anno; il rinnovo della tassa governativa è necessario solo in caso di uso effettivo del passaporto.
La normativa sulla tutela della riservatezza dei dati personali dispone che le impronte digitali siano utilizzate soltanto per l’identificazione del titolare, e non possano essere inserite in alcuna altra banca dati. Tale cautela obbliga alla rilevazione delle impronte digitali a conclusione del procedimento, e non in via anticipata.

Si informa che, in base al DL n. 135/2009 entrato in vigore il 25.11.2009, la validità temporale dei passaporti rilasciati a minori è differenziata in base alla età (3 anni per i minori da 0 a 3 anni, e 5 anni per i minori tra 3 e 18 anni) e che, per i minori che non abbiano compiuto i 12 anni, la rilevazione delle impronte digitali non è prevista.

MODULISTICA

 

DOCUMENTO DI VIAGGIO PROVVISORIO - ETD

Qualora il cittadino italiano si trovi in una situazione di emergenza (ad esempio un turista in transito che deve ripartire ed ha smarrito o è stato derubato del proprio passaporto) e non si faccia in tempo ad esperire la necessaria istruttoria per l’emissione di un nuovo passaporto, la Rappresentanza consolare rilascia un documento provvisorio di viaggio (anche chiamato E.T.D. - Emergency Travel Document) con validità per il solo viaggio di rientro in Italia, nel Paese di stabile residenza all’estero o, in casi eccezionali, per una diversa destinazione.

Per ottenerlo bisogna presentarsi in Consolato, che provvederà al rilascio previa acquisizione della seguente documentazione e dopo aver esperito gli accertamenti del caso:
1) denuncia di smarrimento o furto del passaporto o di altro documento di viaggio, resa al Consolato ai sensi degli articoli 46 e 47 e con le avvertenze di cui all'art. 76 del D.P.R. 445/2000;
2) 2 fotografie dell'interessato (uguali, frontali, a colori formato 35 x 40 mm);
3) titolo di viaggio del richiedente;
4) ricevuta del pagamento del costo del documento (attualmente pari a € 1,34) e delle eventuali spese di spedizione qualora l'interessato non possa recarsi personalmente a ritirare il documento.

Va tenuto presente che nei giorni prefestivi e festivi tale forma di assistenza potrebbe essere preclusa a causa della chiusura degli Uffici stessi e differita - tranne che in situazioni di comprovata emergenza - al primo giorno lavorativo utile.

I Consolati onorari non sono abilitati al rilascio dell’ETD, ma si limitano alla trasmissione delle domande di rilascio all’ufficio consolare competente ed eventualmente alla consegna del documento al richiedente. Le spese di spedizione della documentazione da parte dell'ufficio consolare di seconda categoria e d'invio dell'ETD personalizzato da parte dell'ufficio consolare di prima categoria sono a carico del richiedente.

Si raccomanda di rendere la denuncia di furto o smarrimento del passaporto anche alle locali Autorità di Polizia, ai fini di facilitare il transito alla frontiera.

In generale è consigliabile conservare, in un luogo diverso da quello in cui si custodiscono i documenti originali, una fotocopia dei documenti più importanti (passaporto, carta d'identità, carta di credito) per facilitare le procedure di assistenza in caso di furto o smarrimento.

L’ETD può essere rilasciato anche a cittadini di Paesi membri dell’Unione europea previa acquisizione dell’autorizzazione formale da parte di una rappresentanza diplomatico-consolare o del Ministero degli Esteri del Paese di appartenenza del richiedente e della seguente documentazione:
1) denuncia di smarrimento o furto del passaporto o di altro documento di viaggio, resa al Consolato ai sensi degli articoli 46 e 47 e con le avvertenze di cui all'art. 76 del D.P.R. 445/2000;
2) denuncia di furto o smarrimento del passaporto o di altro documento di viaggio presso le locali autorità di polizia;
3) 2 fotografie dell'interessato (uguali, frontali, a colori formato 35 x 40 mm);
4) titolo di viaggio del richiedente;
5) ricevuta del pagamento del costo del documento (attualmente pari a € 1,34) e delle eventuali spese di spedizione qualora l'interessato non possa recarsi personalmente a ritirare il documento.


79